Crea anche tu un blog su Apertoatutti gli amici e non... | HOME
Just leave me your stardust to remember you by
Mercoledì, 15 Settembre 2010

Lettera ad un angelo di nome Maria (mia nonna)                        

Ora vi voglio parlare di mia nonna Maria, perchè lei è una delle persone più importanti della mia vita. Lei è una persona buonissima, anche se nello stesso tempo se fai o dici qualcosa che non va, te lo dice senza pensarci due volte e a volte ti sgrida anche. E lei è anche di una sensibilità unica, nonostante non sia molto espansiva, ma questa sua sensibilità si nota dai suoi occhi, dove spiccando dei dolci luccichiii. Lei è anche quella persona che quando ero piccola per colazione mi preparava con le sue forti mani pane e pomodoro. E poi faceva anche la pasta in casa, che per il mio palato era una squisitezza, poi mi faceva divertire facendo il gioco del fazzoletto, ecc. ecc. E non sapete quante volte mi sono sbizzarrita nel suo giardino: a raccogliere fiori, innaffiare le piante, a giocare con la terra e altre cose, con conseguente arrabbiatura di mia nonna, perchè mi sporcavo sempre dalla testa ai piedi, ma già dopo qualche secondo mi faceva uno dei suoi meravigliosi sorrisi e sicuramente nella sua mente pensava, magari lo potessi fare anche io e cosi giocavamo un pò. E in questa lettera vi ho voluto parlare di lei, anche se mi ci vorrebbero altre mille pagine e forse non basterebbero nemmeno, per descriverla e per descrivere tutti i momenti che ho condiviso fino ad ora insieme a lei. Ma anche per dirvi quanto è grande e speciale per me la dolce nonnina. E mi ha fatto emozionare quando l'anno scorso ha fatto 80 anni, perchè gli abbiamo organizzato una festa a sorpresa e lei per l'emozione per poco non si è messa a piangere, perchè non si aspettava che gli organizzavamo questa festa e anche perchè non si aspettava che tutti i parenti erano venuti li per lei, anche chi non si aspettava che sarebbe venuto. Cosi lei mi ha fatto capire ancora di più che la famiglia è una cosa importantissima, che bisogno gioire anche per le piccole cose e come ha fatto lei dopo aver passato mille sofferenze, di pensare al futuro con ottimismo e di credere sempre, fino in fondo, in quello che si fa. E ora mi sono venuti in mente soprattutto i momenti belli, divertenti e anche brutti che abbiamo passato insieme, che, anche se non volendo ti aiutano a crescere, con la certezza che ne passeremo tanti altri momenti bellissimi e divertenti (soprattutto quando ci mettiamo raccontare alcuni episodi divertenti che sono successi quando io, mia sorella e mio fratello eravamo piccolini). 

E cara nonna ricordati sempre che ti voglio un bene dell' anima          

 

liala ha pasticciato qui alle 22:55 - Link - commenti (2)
002239 amichetti mi hanno visitato